Alessandro Staiti. In the Court of the Crimson King


In the court of the Crimson King” segna una forte discontinuità con la psichedelia e il blues revival, e le varie forme miste, popolari in Inghilterra verso la fine degli anni Sessanta. Supera cliché estetici e filosofici ormai in crisi e inaugura una nuova era del rock non solo per mezzo di strumenti mai utilizzati prima come il mellotron, ma anche con sonorità e stilemi del tutto originali come quelli della chitarra elettrica di Fripp o del sax di McDonald. I King Crimson decidono di non abbeverarsi più al pozzo della musica americana, ma di attingere alla musica colta europea, al jazz e al folk con tutte le sue suggestioni medievali. In questa monografia dedicata a “In the court of the Crimson King“. Staiti ripercorre anno dopo anno, aneddoto dopo aneddoto, le vicende umane e artistiche dei cinque componenti originari della band fino alla nascita dei King Crimson, alla registrazione del disco e al tour americano che provoca lo scioglimento di quella incredibile band dopo soli nove mesi. Tuttavia, soprattutto grazie a Robert Fripp, i King Crimson – pur con diversi cambi di organico e di direzione musicale – hanno continuato fino ai nostri giorni a influenzare la scena internazionale. Nel libro anche un’intervista esclusiva rilasciata da Jakko Jakszyk – secondo chitarrista e cantate degli attuali King Crimson – e il racconto dell’ottava incarnazione della band che ripropone i brani dal primo album mai più suonati in concerto fin dal 1969.
.
Dettagli prodotto
di Alessandro Staiti (Autore)
Copertina flessibile: 190 pagine
Editore: Arcana (3 novembre 2016)
Collana: Musiqa
Lingua: Italiano
ISBN-10: 8862319282
ISBN-13: 978-8862319287
Peso di spedizione: 699 g
.

.
alessandro-staiti-in-the-court-of-the-crimson-king_03