I Carpenters: musica Pop, Easy, Country e Soft Rock di successo


Tra gli anni sessanta e gli anni ottanta, i fratelli Richard e Karen Carpenter hanno venduto più di 100 milioni di album in tutto il mondo: Stati Uniti, Inghilterra, Australia, Giappone li hanno visti spesso in cima alle classifiche.

La scalata al successo inizia esattamente il 24 giugno del 1966. Il ventenne Richard e Karen, poco più che sedicenne, partecipano al talent “The Battle of the Bands” all’Hollywood Bowl. Sono un trio: Karen alla batteria, Richard al piano. A loro si aggrega Wes Jacob alla tuba. Vincono e fanno proseliti. Soprattutto nei media. I giornali parlano di loro e vengono notati dalla RCA che però “boccia” l’idea di lanciare un trio jazzistico.
Pausa di riflessione per i due fratelli che tornano ai rispettivi studi. Ma la musica chiama.
Con John Bettis, uno dei suoi compagni di scuola, Richard inizia a comporre canzoni e a suonare in diversi locali della zona. E’ però l’incontro con Joe Osborn ad accendere il percorso che vedrà Karen abbandonare la batteria per dedicarsi esclusivamente al canto. Mai scelta fu tanto felice. I Carpenters sfornano un successo dopo l’altro.

Provate ad ascoltare “(They Long to Be) Close to You“, rimasto quattro settimane in vetta alla Billboard Hot 100 e vincitrice di un Grammy Award o “Please Mr. Postma” od ancora “Yesterday Once More” eseguita anche in Italia da Dori Ghezzi, nella cover “Io sto bene con te”.

cerca tutti i dischi dei Carpenters

I Carpenters? Più che semplici “falegnami” o “carpentieri” sono stati veri e propri “intagliatori” di successi spaziando dalla musica Pop al Pop rock toccando il Soft rock; dall’Easy listening al Country pop. Sempre e comunque con raffinata professionalità.

Official Web Site