Concorso: "Il Cinema Ritrovato. Cinque concerti per film silenziosi in luoghi inattesi"

Concorso: “Il Cinema Ritrovato. Cinque concerti per film silenziosi in luoghi inattesi”


La Fondazione Cineteca di Bologna bandisce il concorso nazionale di composizione per le immagini ‘Il Cinema Ritrovato. Cinque concerti per film silenziosi in luoghi inattesi’. Il concorso, rivolto a tutti i compositori o esecutori italiani sotto i 35 anni individuali o in ensemble, prevede la musicazione di uno fra sei cortometraggi muti restaurati dalla Cineteca  (Sul TamigiKid Auto Races at VeniceCharlot usuraioLa nuova cameriera è troppo bellaIl diavolo zoppoBologna monumentale)  sono disponibili sul canale Vimeo della Cineteca.
I lavori saranno valutati da una giuria composta da Daniele Furlati, Gian Luca Farinelli, Timothy Brock e Massimo Simonini. Verranno premiati un massimo di cinque candidati che, oltre a ricevere un premio di denaro, verranno chiamati a eseguire le proprie composizioni dal vivo a Bologna nei mesi di maggio e giugno 2018 in alcuni luoghi periferici della città.
Il bando scade il 18 aprile 2018.

1) La Fondazione Cineteca di Bologna bandisce il concorso nazionale di composizione per le immagini “Il Cinema Ritrovato. Cinque concerti per film silenziosi in luoghi inattesi”

2) Il Concorso è rivolto a tutti i compositori o esecutori italiani che non abbiano compiuto 35 anni il giorno di presentazione della domanda. La partecipazione al Concorso può essere sia individuale, sia in piccoli ensemble. La partecipazione si estende agli studenti dei conservatori italiani, delle scuole parificate con corsi di musica applicata alle immagini e di corsi professionali di musica applicata alle immagini.

3) La Fondazione Cineteca di Bologna rende disponibili, a partire dal 21 febbraio 2018, sei cortometraggi ai seguenti link: Sul Tamigi; Kid Auto Races at Venice; Charlot usuraio; La nuova cameriera è troppo bella; Il diavolo zoppo; Bologna monumentale. I sei titoli sono stati scelti scelti tra i film muti restaurati dalla Cineteca di Bologna e conservati presso i propri archivi. I film sono disponibili in bassa definizione, con Timecode, watermark e alla corretta velocità di proiezione.

4) Per partecipare al concorso i candidati dovranno inviare via Wetransfer all’indirizzo ilcinemaritrovato@cineteca. bologna. it, entro il 18 aprile 2018 alle ore 12:00, la registrazione del proprio brano originale sincronizzata al cortometraggio prescelto tra i sei titoli proposti. I candidati dovranno inoltre inviare tre allegati: a) un curriculum vitae del candidato o del gruppo b) un documento che autocertifichi la paternità della colonna sonora presentata e attesti la mancata cessione a terzi dei diritti di utilizzazione economica della stessa, e inoltre l’impegno a non presentare pubblicamente l’opera prima della proiezione pubblica prevista dal concorso (nel caso in cui il progetto venga selezionato) o del termine della fase di selezione (nel caso in cui il progetto non venga selezionato) c) l’autorizzazione al trattamento dei dati personali. Ciascun candidato potrà selezionare uno o più cortometraggi tra quelli proposti, e quindi presentare una o più composizioni originali La Fondazione Cineteca di Bologna darà riscontro della corretta ricezione dei materiali entro il 20 aprile 2018.

5) Selezione
I lavori ricevuti dai concorrenti correttamente iscritti saranno visionati da una giuria composta da:
Daniele Furlati, nato a Bologna nel 1973, compositore e pianista, è diplomato in Composizione, in Pianoforte e Strumentazione per banda. Ha ottenuto due diplomi di merito ai corsi di perfezionamento in musica per film tenuti da Ennio Morricone e Sergio Miceli all’Accademia Musicale Chigiana di Siena. Per il cinema ha composto la musica del film Viva San Isidro! (1995) di Alessandro Cappelletti. E’ coautore con Marco Biscarini delle musiche del film Distant Angels (2016) di Gjergj Xhuvani e dei pluripremiati lungometraggi di Giorgio Diritti Il vento fa il suo giro (2005) Premio Migliore Musica Originale al Festival Cinema e Musica di Lagonegro 2007, L’uomo che verrà (2009) Premio Ennio Morricone al Bari Film Festival 2010, nomination David di Donatello 2010 Migliore Musicista e Un giorno devi andare (2013) nomination Ciak d’Oro 2013 Migliore Colonna Sonora. E’ docente di Orchestrazione e Arrangiamento per la Musica Applicata alle Immagini presso il Conservatorio di Musica Francesco Venezze di Rovigo.
Gian Luca Farinelli, nato a Bologna nel 1963, ha iniziato a collaborare con la Cineteca di Bologna nel 1984, per poi divenirne direttore nel 2000. Nel 1986 è l’ideatore del festival Il Cinema Ritrovato, manifestazione di carattere internazionale in equilibrio fra passato e presente, che crea un ponte tra il cinema delle origini e le più recenti e avanzate tecniche di restauro cinematografico. Ha promosso la realizzazione della prima scuola italiana di restauro cinematografico L’Immagine Ritrovata, e la nascita dell’omonimo laboratorio, attivo dal 1992 e punto di eccellenza nel restauro a livello internazionale. Ha sovrinteso più di 400 progetti di restauro, tra i quali ricordiamo Il caso Mattei di Francesco Rosi, La Dolce vita di Federico Fellini e i grandi capolavori di Sergio Leone tra i quali C’era una volta in America. Ha ricoperto un ruolo di rilievo nella creazione della Association des Cinémathèques Européennes, ed è stato tra i fondatori della World Cinema Project di Martin Scorsese. Nel 2014 ha ricevuto il prestigioso Silver Medallion, attribuito dal Festival di Telluride per l’impegno nel campo della conservazione e della promozione del patrimonio cinematografico.
Timothy Brock, nato a Columbus (ohio) nel 1963, è un direttore e compositore specializzato in musica da concerto di inizio Novecento e nell’accompagnamento dal vivo di film muti. Attivo nella conservazione, ha restaurato La nuova Babilonia (1929), l’unica partitura di Dmitrij Šostakovic per un film muto, le musiche di Manlio Mazza per Cabiria (1913), la composizione dadaista di Erik Satie Entr’acte (1924) e la famigerata musica di George Antheil per Ballet mécanique (1924). Si occupa dal 1999 della preservazione delle colonne sonore dell’archivio Chaplin e ha eseguito tredici versioni dal vivo dei maggiori film di Chaplin. Quale compositore di musiche originali per film muti, Brock ha scritto trentacinque partiture orchestrali per numerose orchestre e istituzioni. È spesso direttore ospite di orchestre quali la New York Philharmonic, la BBC Symphony Orchestra, l’Orchestre National de Lyon, la Chicago Symphony Orchestra e la BBC Scottish Symphony Orchestra. Nel 2017 si sono tenute le prime di due nuove partiture, rispettivamente per College di Buster Keaton in febbraio a Lione con la National Orchestra e per Frau im Mond di Fritz Lang alla Vienna Konzerthaus con la Tonkünstler-Orchester ad aprile.
Massimo Simonini, nato a Modena nel 1965, ricercatore, musicista, compositore concettuale, autore di trasmissioni radiofoniche, direttore artistico di eventi musicali, ha inventato insieme a Mario Zanzani “AngelicA”, Festival Internazionale di Musica, nato nel 1991 e dedito alla musica di ricerca. Costruisce eventi musicali (che cercano di contenere una ragione sociale) con i teatri della Regione Emilia Romagna e in Italia e all’estero; uno di questi è “Concerti Contemporanei”: ritratti di musicisti con concerti diversi e incontri pubblici nei teatri della regione. In veste di musicista e compositore, si è esibito in festival e rassegne in Italia e all’estero: Rotterdam, Belgrado, Amsterdam, Londra, Berlino, Baltimora… Suonando giradischi, elettronica e “theremin preparato” (strumento che ha inventato e progettato tra il 2002 e 2006, derivato dal theremin degli anni ‘20 di Léon Theremin) è stato membro di diversi gruppi ed ensemble. Attualmente collabora a diversi progetti di e con Mirco Mariani. Ha collaborato e composte musiche per Chiara Guidi – Societas, Virgilio Sieni, Cesare Ronconi – Teatro Valdoca.
La giuria selezionerà un massimo di cinque lavori fra quelli ricevuti. La segreteria del concorso informerà tutti i partecipanti del risultato della selezione via email entro il 30 aprile 2018. Il giudizio della giuria è insindacabile e inappellabile. Non verranno prese in considerazione candidature incomplete o giunte dopo lo scadere dei termini indicati.

6) Presentazione delle composizioni vincitrici
I candidati selezionati dalla giuria verranno chiamati a eseguire le proprie composizioni dal vivo in occasione delle proiezioni dei cortometraggi proposti. Le proiezioni avverranno a Bologna nei mesi di maggio e giugno 2018. Gli eventi di presentazione delle composizioni vincitrici saranno organizzate e promosse dalla Cineteca di Bologna e si svolgeranno in 4 diversi luoghi periferici della città. Contestualmente ad ogni appuntamento, i musicisti/compositori vincitori incontreranno il pubblico del quartiere per raccontare la relazione tra musica e immagini e approfondire il tema del ruolo della musica nel cinema. Inoltre, un programma speciale con la proiezione dei cortometraggi selezionati, accompagnati dalle composizioni vincitrici, verrà inserito all’interno del festival Il Cinema Ritrovato (23 giugno – 2 luglio 2018).

7) Premi
Ad ognuno dei progetti vincitori verrà assegnato un premio pari a 1. 000 (mille) Euro. Il corrispettivo spettante agli autori delle opere vincitrici sarà limitato unicamente al premio indicato nel presente regolamento. Gli autori delle opere vincitrici non potranno avanzare alcuna ulteriore richiesta per l’ottenimento di un qualsiasi corrispettivo derivante dall’utilizzo della loro opera da parte degli organizzatori per i fini promozionali legati al concorso, o per le esecuzioni pubbliche previste in occasione della presentazione delle composizioni vincitrici, fatto salvo quanto stabilito dal diritto d’autore.

8) La Fondazione Cineteca di Bologna si riserva di apportare, qualora dovessero intervenire motivi di forza maggiore, le modifiche ritenute necessarie al presente regolamento.

9) L’invio del modulo d’iscrizione al Concorso comporta per i concorrenti l’accettazione di tutte le norme del presente regolamento.

10) Il mancato rispetto da parte dei concorrenti di quanto previsto del presente regolamento comporta l’esclusione dal Concorso.

11) In caso di controversie il Foro competente è quello di Bologna.

Per informazioni: ilcinemaritrovato@cineteca.bologna.it / 051 2194806

download Bando – Regolamento