Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Musica in Villa 2018 – 18a edizione

domenica 15 luglio 2018 - domenica 2 settembre 2018

Musica in Villa 2018 - 18a edizione

Al via il 15 luglio, in Villa Conti di Varmo a Mortegliano con un concerto dedicato all’Irlanda, alla sua musica e tradizione, Musica in Villa propone ancora una volta un programma originale e unico che parla di musica a 360°, con concerti esclusivi sia di artisti che negli anni hanno contribuito alla crescita della manifestazione sia frutto di nuove collaborazioni ideati per i luoghi che li ospitano e viceversa: ogni repertorio ha la sua giusta sede, ricercata nell’ambito dei 15 comuni aderenti alla convenzione aggregativa. E così, ville, dimore storiche e case padronali private, chiesette campestri, parchi e giardini ma anche un fortino della Prima Guerra Mondiale si aprono quest’estate al numeroso pubblico.

Dopo la musica irlandese dei Green Waves, la rassegna ospita Ferruccio Bartoletti che, su organo portativo, musica le immagini del film muto “Il monello” di Chaplin, Glauco Venier in Miniatures, il duo Daniele D’Agaro e Mauro Costantini che interpreta i discanti aquileiesi, Gigi Masin in un concerto per piano solo ed elettronica. Ed ancora Ferdinando Mussutto che si cimenta in un omaggio a Debussy nel centenario della morte del compositore, il Quartetto Stradivarius che prosegue nel progetto del P. I. C. del Medio Friuli di allestire tutti i 23 quartetti per archi di Mozart, la musica armena con il duo Ansahman, Mara Redeghieri con il suo tour Recidiva Live e il Vivalduo che unisce le Quattro Stagioni vivaldiane a quelle di Astor Piazzolla. Le ultime date prevedono invece l’esibizione dell’Orchestra Giovanile Filarmonici Friulani con Marco Fiorini al violino, il duo di violoncelli formato ad hoc da Walter Vestidello e Antonino Puliafito, il ritorno di Teho Teardo con la produzione originale di Music for Wilder Mann, da L’Aquila la musica rinascimentale dell’Aquila Altera Ensemble e, infine, l’originale duo jazz di Rosario Bonaccorso e Dario Carnovale.

Come ormai consuetudine per la manifestazione, al fine di proseguire nel percorso di scoperta del Medio Friuli, anche l’edizione 2018 vede debuttare quattro nuove sedi ospitanti i concerti: il fortino della Prima Guerra Mondiale a Sedegliano, la chiesetta di Santa Radegonda a Madrisio di Varmo, il Parco dello Stella a Ariis di Rivignano Teor e la corte della Chiesa Abbaziale di San Odorico a Sant’Odorico di Flaibano.
Quali momenti collaterali, divenuti ormai altro elemento caratterizzante di Musica in Villa e in relazione anche con l’accurato lavoro di mappatura Glesiutis realizzato dal Progetto Integrato Cultura del Medio Friuli, sono in programma tre percorsi di visita alla scoperta della storia e bellezza delle chiesette di Santa Maria delle Grazie a Castions di Strada, di Santa Radegonda a Madrisio di Varmo e della Pieve Matrice di Santa Maria a Pieve di Rosa di Camino al Tagliamento e alcuni momenti conviviali post concerto in collaborazione con pro loco e aziende vitivinicole locali.

PROGRAMMA MUSICA IN VILLA 2018

Mortegliano
domenica 15 luglio 2018 – ore 21 – Villa Conti di Varmo
Irish Journey
Green Waves
Lorenzo Marcolina clarinetto, tin whistle, cornamuse, gaita
Massimiliano D’Osualdo fisarmonica
Michele Pucci chitarra
Fulvia Pellegrini violino
Michele Budai percussioni, bodhran, voce

Un viaggio fatto di suoni, musica, atmosfere irlandesi. Un itinerario nell’immaginario di una terra magica in cui melodie vivaci e allegri paesaggi sonori si intrecciano a momenti di musica epica e a memorie di lontane imprese celtiche. Uno spettacolo in cui i Green Waves, cinque musicisti provenienti da esperienze artistiche diverse e da anni vicini alla musica etnica e alla musica folk, accompagneranno il pubblico all’interno della loro musica intensa e ricca di sfumature melodiche interpretate in chiave moderna, ma sempre autenticamente Irish, di grande impatto e di fervida vitalità presentando ufficialmente il primo lavoro discografico dal titolo Irish Journey.

Muzzana del Turgnano
giovedì 19 luglio 2018 – ore 21 – Villa Muciana
Il Monello (The Kid)
Ferruccio Bartoletti organo portativo

Il monello (The Kid) è un film muto del 1921 scritto, prodotto, diretto e interpretato da Charlie Chaplin. Suo primo lungometraggio, fu un grande successo d’epoca che mantiene tuttora inalterato il suo valore artistico, tanto da essere ritenuto uno dei massimi capolavori del cinema dello stesso Chaplin. È sulle immagini di questo gioiello cinematografico che si cimenterà Ferruccio Bartoletti, organista e concertista di fama internazionale che si esibisce regolarmente nelle più importanti cattedrali e sale e che da anni si dedica alla ricostruzione sonora di pellicole degli anni ‘20, accostando ed abbinando, con cura, sapienza e abilità, alle scene del film musica eseguita su un organo portativo.

Villaorba di Basiliano
domenica 22 luglio 2018 – ore 21 – Villa Occhialini
Miniatures
Glauco Venier pianoforte

In Miniatures, lavoro per piano solo realizzato per la prestigiosa etichetta tedesca ECM, Glauco Venier sviluppa sul pianoforte una miriade di effetti sonori, armonie e melodie a tratti cantabili a tratti astratte che si fondono con piccole improvvisazioni libere ispirate dalle sonorità di vari strumenti etnici percussivi come campane tubolari, gong, piatti cinesi, piastre di metallo, legni africani, vasi in terracotta a disposizione sul palco e scelti a caso per evocare i palpiti ed i fremiti della natura. In repertorio, melodie popolari, di musica antica e composizioni originali che vengono eseguite all’interno dell’improvvisazione libera che ne disgrega e scompone anche le parti più riconoscibili.

Pieve di Rosa di Camino al Tagliamento
giovedì 26 luglio 2018 – ore 21 – Antica Pieve Matrice di Santa Maria
Discantus
Daniele D’Agaro sassofoni, clarinetti
Mauro Costantini organo

Il duo Discantus è stato formato nel 1999 dai musicisti jazz Daniele D’Agaro e Mauro Costantini e negli anni si è esibito in numerosi concerti in Italia, Germania e Paesi Bassi. Il repertorio è dedicato all’interpretazione dei Discanti Aquileiesi, canti sacri dell’antica liturgia di Aquileia, notati nei codici miniati del 1200 e conservati nel Museo Archeologico di Cividale del Friuli. Progetto musicale unico nel suo genere, Discantus coniuga la ricerca sull’importante patrimonio musicale friulano risalente agli albori della storia della musica con l’improvvisazione e la contemporaneità. In programma anche brani dai tre concerti sacri di Duke Ellington composti negli anni ‘6O, pezzi di D’Agaro e Costantini e libere improvvisazioni.
ore 19:45 – percorso di visita alla Pieve Matrice di Santa Maria

Fraforeano di Ronchis
domenica 29 luglio 2018 – ore 21 – Villa Kechler de Asarta
Gigi Masin Piano Concert
Gigi Masin pianoforte, elettronica

Gigi Masin, veneziano, è uno dei compositori italiani più importanti degli ultimi trent’anni, un nome di culto assoluto per appassionati e addetti ai lavori. Eppure Gigi Masin dice di aver iniziato la sua carriera quasi per gioco, provando a sperimentare su un sintetizzatore usato e dando così alla luce nel 1986 Wind, il suo primo disco, di cui qualche anno fa è stata pubblicata una ristampa. Completamente autodidatta, la sua carriera artistica è multidisciplinare avendo lavorato per la televisione, il teatro e la radio: è in quest’ultima che mosso i primi passi, all’epoca della stagione delle radio libere degli anni ’70. Fondatore anche del progetto Gaussian Curve, la sua musica è stata campionata perfino da Björk.

Flumignano di Talmassons
giovedì 2 agosto 2018 – ore 21 – Villa Mangilli
Omaggio a Debussy
Ferdinando Mussutto pianoforte

Claude Debussy è una delle figure più significative dei mutamenti musicali artistici a cavallo tra il XIX e il XX secolo. Il sentiero tracciato dalle sue opere traghetta il pianismo dai virtuosismi tardo romantici alle nuove possibilità timbriche, armoniche ed effettistiche del pianoforte del ‘900. Nel centenario della morte, Ferdinando Mussutto, noto pianista friulano dall’intensa attività concertistica in Italia e all’estero, gli rende omaggio con un concerto che, partendo dalla Suite Bergamasque, ancora legata alle modalità del pianismo romantico, e passando per le Estampes, con l’introduzione delle scale pentatoniche e i primi omaggi alla cultura musicale spagnola, si conclude con una scelta dai Préludes, scrigno di composizioni che racchiudono le molteplici tematiche dell’ispirazione debussiana.

Castions di Strada
domenica 5 agosto 2018 – ore 21 – Chiesetta di Santa Maria delle Grazie
Quartetti per Archi di Wolfgang Amadeus Mozart
Quartetto Stradivarius
Stefano Picotti primo violino
Caterina Picotti secondo violino
Annalisa Clemente viola
Lisa Pizzamiglio violoncello

Ancora un appuntamento esclusivo, il terzo, dedicato al genio di Mozart ed ai quartetto per archi da lui composti. Continua, infatti, l’omaggio di Musica in Villa al compositore, omaggio che prevede in un percorso / progetto pluriennale, l’allestimento di tutti i 23 quartetti mozartiani. Per questo appuntamento, verranno eseguiti il primo quartetto composto (quartetto di Lodi), due “Italiani” e due “Viennesi”. Un tuffo quindi nella bellezza senza tempo in compagnia del Quartetto Stradivarius, formazione friulana che da sempre si adopera, con dedizione e professionalità, per la divulgazione e valorizzazione di un repertorio musicale tra i più vasti ed avvincenti: quello per quartetto d’archi appunto.
ore 19:45 – percorso di visita alla Chiesetta di Santa Maria delle Grazie

Villacaccia di Lestizza
venerdì 10 agosto 2018 – ore 19 – Ai Colonos
Saltless Sea
Duo Ansahman
Anaïs Tekerian voce
Anna Garano chitarra, arrangiamenti

Ansahman, che in armeno significa illimitato, è un duo nato qualche anno fa a New York, formato dalla cantante americana di origini armene Anaïs Tekerian e dalla chitarrista triestina Anna Garano, che si dedica all’interpretazione e rielaborazione per voce e chitarra, quest’ultima ricca di inflessioni andaluse, della musica tradizionale armena. Melodie a volte molto note altre volte invece sconosciute ma sempre ricche di bellezza e emozioni. A Musica in Villa, presso il Tempio Vegetale dei Colonos, le artiste presentano il loro secondo lavoro discografico, Saltless Sea, registrato negli Stati Uniti ed appena pubblicato: un percorso senza tempo che porterà il pubblico a scoprire e confrontarsi con il mondo e la cultura del popolo armeno.
Appuntamento in collaborazione con l’Associazione Culturale Colonos di Villacaccia di Lestizza e inserito anche nella rassegna Avostanis 2018

Sedegliano
domenica 12 agosto 2018 – ore 21 – Fortino Prima Guerra Mondiale
Recidiva Live
Mara Redeghieri voce
Nicola Bonacini basso elettrico
Lorenzo Valdesalici chitarre elettriche
Stefano Melone tastiere, suoni
Tiziano Bianchi tastiere, fiati
Davide Mazzoli batteria

Donna poco allineata e ancor meno incline alla nostalgia: ecco Mara Redeghieri. A 15 anni dall’uscita dagli Üstmamò e dopo aver scritto anche per altri (ha firmato, tra le altre, la bellissima Meravigliosa Creatura per Gianna Nannini), a sorpresa l’ex chanteuse della scena indie esce con il suo primo album solista dal titolo Recidiva. Lo fa raccontando il “proprio adesso” del mondo liquido in cui siamo immersi, un qui e ora che somma prese di posizione politiche e privato, spiccioli di filosofia e voglia di riprendersi un’esistenza che sembra continuamente sfuggirci di mano. Lo fa ora in tour, accompagnata da cinque musicisti, in un concerto in cui ripropone anche alcuni brani del repertorio della band reggiana.

Madrisio di Varmo
venerdì 17 agosto 2018 – ore 21 – Chiesetta Santa Radegonda
Le Otto Stagioni
Francesco Comisso violino
Luca Piovesan fisarmonica

Nella formazione Vivalduo si incontrano il violino, principe dei concerti vivaldiani, e la fisarmonica, protagonista del tango argentino. I due strumenti solitamente solisti giocano qui ad accompagnarsi a vicenda, talvolta amalgamandosi dolcemente, talvolta rincorrendosi in una sorta di sfida dove chi vince è solo la buona musica. Il repertorio affrontato è un tanto azzardato quanto efficace parallelo tra le barocche quattro stagioni vivaldiane e la loro versione tanguera di Piazzolla. La resa dei due repertori distanti due secoli e mezzo si riscopre freschissima quando affidata a questa inusuale formazione. Vivalduo è formato da Francesco Comisso e Luca Piovesan, virtuosi e solisti affermati residenti a Venezia.
ore 19:45 – percorso di visita alla Chiesetta di Santa Radegonda

Passariano di Codroipo
domenica 19 agosto 2018 – ore 21 – Villa Manin
Filarmonici Friulani con Marco Fiorini
Marco Fiorini violino di spalla, maestro concertatore
Orchestra Giovanile Filarmonici Friulani
Enrico Coden flauto
Gabriele Bressan, Mariangela Bullitta oboi
Paolo Dreosto, Michele Gadioli fagotti
Nicola Fattori, Andrea Mancini corni
Francesco Anese, Francesca Boscarato, Arianna Calabretto, Magdalena Manuela Ifteni, Aleš Lavrencic, Deborah Lizzi, Marina Nadalin, Valentina Pacini, Luisa Pezzotti, Alessio Venier violini
Doriana Calcagno*, Arianna Ciommiento, Giulio Vidon, Lucia Zazzaro viole
Anna Molaro*, Michele Alessi, Alessandro Ricobello violoncelli
Raffaele Sabot contrabbasso
*prime parti

Sinfonia n. 29 in La maggiore di Wolfgang Amadeus Mozart e sinfonia n. 5 in Si bemolle maggiore di Franz Schubert: questo il programma che l’Orchestra Giovanile Filarmonici Friulani, realtà formata da giovani strumentisti (dai 14 ai 28 anni) originari della Regione e studenti delle scuole musicali del Friuli Venezia Giulia fra le più prestigiose accademie italiane ed estere, e il Mastro Marco Fiorini, violinista di fama internazionale dal curriculum strepitoso ed ospite d’eccezione per l’occasione, propongono al pubblico di Musica in Villa. Un appuntamento che vuol essere il punto finale di un corso di formazione orchestrale intensivo con docente lo stesso Fiorini ospitato presso gli spazi della Scuola di Musica Città di Codroipo.

Sterpo di Bertiolo
giovedì 23 agosto 2018 – ore 21 – Chiesetta di Villa Colloredo Venier
Concerto per due violoncelli
Walter Vestidello violoncello
Antonino Puliafito violoncello

Ancora un concerto unico ed esclusivo per la rassegna, un appuntamento che vuole mettere in evidenza la tanta musica scritta nei secoli per il violoncello. Strumento molto flessibile che, in questa occasione, da voce di spalla passa ad avere finalmente un ruolo da protagonista. In un ampio excursus temporale che dal ‘600 arriva ai giorni nostri, in programma composizioni di Bach, Lee, Dotzauer, Berio, Bartók, Beethoven, Thomas-Mifune, Lemos e Minsky, Walter Vestidello e Antonino Puliafito, eccezionali violoncellisti che vantano un’intensa attività concertistica, offrono all’ascolto e mettono in evidenza tutte le possibilità espressive di questo meraviglioso strumento musicale.

Ariis di Rivignano Teor
sabato 25 agosto 2018 – ore 21 – Parco dello Stella
Music For Wilder Mann
Teho Teardo chitarra baritona, electronics
Laura Bisceglia, Giovanna Famulari violoncelli
Ambra Chiara Michelangeli viola

La musica di Teardo attrae e si lascia attrarre liberamente dalle forme d’arte delineando, in Music for Wilder Mann, ancora una volta una nuova relazione tra gli strumenti della tradizione e l’elettronica. Forte dell’apporto che continua a dare, al cinema ed al teatro con le sue colonne sonore, Teardo si accosta qui ad un altro tipo di immagini: le fotografie di Charles Fréger contenute nel libro “Wilder Mann, la figura dell’Uomo Selvaggio”. Il concerto Music for Wilder Mann è un evento speciale in un luogo speciale presentato per la prima volta nella forma in cui venne originalmente concepito l’album: due violoncelli ed una viola e gli strumenti elettronici di Teardo a cercare un rapporto con gli scatti straordinari di Fréger. E trenta percussionisti che, in un momento dato, suoneranno piatti e gong al cielo.

Sant’Odorico di Flaibano
giovedì 30 agosto 2018 – ore 21 – Corte della Chiesa Abbaziale di San Odorico
Chi Vuol Esser Lieto Sia (canti e musiche per una festa rinascimentale)
Aquila Altera Ensemble
Maria Antonietta Cignitti canto, arpa, percussioni
Daniele Bernardini flauti dritti, flauto e tamburo, flauto doppio, cornamusa
Gabriele Pro viella
Cristina Ternovec viola de arco
Antonio Pro liuto

L’ensemble di musica antica Aquila Altera nasce a L’Aquila nel 1998 e prende il suo nome da un madrigale di Jacopo da Bologna. Dalla sua fondazione l’ensemble si è avvalso della partecipazione all’attività musicale e di ricerca storico-musicologica di musicisti, cantanti e danzatori, specializzati nel repertorio antico rivolgendo una particolare attenzione alla ricerca e all’esecuzione della vasta produzione strumentale e vocale, sacra e profana, di codici e compositori abruzzesi del Medioevo e del Rinascimento. Il programma propone brani vocali e strumentali risalenti ad un periodo che va dal XV al XVI secolo e che conducono l’ascoltatore alla suggestiva scoperta dei suoni della festa di una città rinascimentale.

Mereto di Tomba
domenica 2 settembre 2018 – ore 21 – Casa Someda De Marco
Rosario Bonaccorso e Dario Carnovale Duo
Dario Carnovale pianoforte
Rosario Bonaccorso contrabbasso

Un duo jazz composto da due grandi musicisti: il pianista Dario Carnovale – uno dei migliori pianisti del jazz italiano, virtuoso e vulcanico, con uno straordinario senso della liricità capace di incantare o di travolgere con un’energia musicale assolutamente fuori dal comune – e il contrabbassista Rosario Bonaccorso, considerato tra i più importanti e attivi contrabbassisti italiani, strumentista di grande esperienza e sensibilità ed annoverato fra i musicisti italiani più apprezzati in campo internazionale. Un viaggio nelle più conosciute composizioni di jazz, arrangiate appositamente dai musicisti per questa formazione, in cui trovano spazio ricchi momenti di improvvisazione e dialogo a due voci.

Rassegna promossa e organizzata dal Progetto Integrato Cultura del Medio Friuli, con il sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, della Fondazione Friuli e di BancaTER e in collaborazione con l’Associazione Culturale Colonos, l’Associazione Musicale e Culturale Città di Codroipo, l’Associazione Orchestra Giovanile Filarmonici Friulani e l’Ente Regionale per il Patrimonio Culturale del FVG – Servizio Promozione, Valorizzazione e Sviluppo del Territorio.
www.picmediofriuli.it