Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
RiCreando Oltre il Suono - Festival permanente del Parco del Pionta

RiCreando Oltre il Suono – Festival permanente del Parco del Pionta


L’Associazione Le 7 Note in collaborazione con il Comune di Arezzo e la Fondazione Guido d’Arezzo presenta le nuove iniziative di “RiCreando Oltre Il Suono“, il festival permanente che nell’area del Parco del Pionta ad Arezzo propone attività culturali e sociali per la sua promozione e valorizzazione.

Partendo dal principio che la musica possieda straordinarie e uniche capacità di cura e sviluppo del benessere della persona, RiCreando si impegna per favorire la coesione sociale e per la lotta alla povertà educativa. Il progetto si articola in concerti, laboratori, corsi, seminari, campus e varie proposte culturali che coinvolgono tutte le età, da 0 a 99 anni, con un importante filo conduttore: tutte le attività sono gratuite per i partecipanti.

La definizione di “festival permanente” si riferisce all’ambizione del progetto di offrire un servizio costante per il Parco e per il territorio, che stagione dopo stagione continui ad arricchire e replicare le proprie proposte per i cittadini.

Numerose sono le attività di questa edizione di RiCreando, che spaziano dal Festilval del Flauto “Arezzo Flute Festival” ai concerti negli scavi archeologici del Parco del Pionta, dal Coro Pop alle attività per bambini ed anziani, fino ai concerti in ospedale e agli approfondimenti su salute e stili di vita.

IL PROGRAMMA

AREZZO FLUTE FESTIVAL
(4-8 settembre)
La programmazione prende avvio il 4 settembre con “Arezzo Flute Festival”, il Festival che ogni anno porta nella città di Arezzo i migliori flautisti e docenti italiani e propone corsi che attraggono studenti da tutta Italia. Realizzato con la collaborazione di CaMu – Casa della Musica di Arezzo e della Scuola di Musica di Fiesole, l’iniziativa quest’anno ha fatto registrare il record di oltre 50 iscritti. Il Festival propone corsi di alto perfezionamento e masterclasses con docenti come Michele Marasco (docente e concertista di fama internazionale), Alice Morzenti (primo flauto della Staatsphilharmonie di Norimberga e docente alle Musikhoschule di Norimberga e Friburgo in Brisgovia), Elisa Boschi (ideatrice e curatrice del Festival), Benedetta Bertuccini, Laura Minguzzi e i docenti del Liceo “F. Petrarca” Olivia Gigli, Cecilia Iodice e Stefano Fanticelli. Grazie all’inserimento del Festival nel progetto RiCreando, la partecipazione sarà gratuita per tutti gli uditori (opportunità rara per un corso di alto perfezionamento).
Docenti e studenti saranno coinvolti durante i giorni del Festival in quattro concerti, di cui l’evento di punta è senz’altro quello del 5 settembre alle ore 21:00 presso CaMu (Palazzo di Fraternita dei Laici, Piazza Grande). Nel cuore della città di Arezzo si riuniranno, per la prima volta, diciassette flautisti aretini, oggi concertisti attivi in tutta Italia, per suonare insieme celebrando la città di Guido d’Arezzo. Numerosi anche i musicisti ospiti.
Il 7 e l’8 settembre, sempre presso CaMu, si esibiranno in concerto docenti ed allievi dell’Arezzo Flute Festival. Il 6 settembre, invece, il Festival si sposta al Parco del Pionta per prendere parte ai Concerti del Parco.

I CONCERTI DEL PARCO
(6, 12, 19, 26 e 27 settembre)
Nel 2015 l’Associazione Le 7 Note ha iniziato ad organizzare concerti dentro il Parco del Pionta al tramonto e in orario serale, offrendo un incentivo ai cittadini per frequentare l’area verde anche al di là del classico orario diurno. Cinque anni dopo l’iniziativa è cresciuta e si è radicata nel territorio, dando vita, con la nascita di RiCreando, a vere e proprie giornate musicali pensate per vivere e riscoprire il parco. I concerti si terranno tutti all’interno dell’area archeologica del Duomo Vecchio. Oltre alle esibizioni degli artisti, le giornate prevedono camminate culturali a cura dell’Associazione A Piede Libero e visite guidate agli scavi archeologici del Duomo Vecchio a cura dell’Associazione Culturale Academo, Concessionaria Ministeriale dello scavo archeologico al Pionta con patrocinio CNI Unesco.
Cinque saranno quest’anno i Concerti del Parco, tutti distribuiti nel mese di settembre.
Si comincia il 6 settembre con l’esibizione di allievi e docenti dell’Arezzo Flute Festival e dei gruppi da camera dell’Orchestra Giovanile di Arezzo.
Il 12 settembre sarà di nuovo protagonista il flauto traverso con l’esibizione di Elisa Boschi e degli studenti di triennio accademico presso la Casa della Musica di Arezzo, in collaborazione con CaMu. Il 19 settembre si esibirà il violoncellista Luca Provenzani (primo violoncello dell’ORT – Orchestra della Toscana), assieme all’Ensemble Vocale Vox Cordis diretto da Lorenzo Donati. Il 26 settembre sarà la volta del concerto a cura della cantante Silvia Vajente con la partecipazione del Coro Vis Cantus e dei bambini dell’Orchestra Sociale MusicaSempre.
Questi quattro appuntamenti saranno tutti alle 18:30, preceduti in orario variabile dalle lezioni storiche, dalle visite guidate e dalle camminate (per gli orari esatti delle giornate fare riferimento a scuoladimusicale7note.it.
Gran finale per i concerti del parco venerdì 27 settembre a partire dalle ore 14:00, quando l’iniziativa si unirà a Bright – La Notte dei Ricercatori. Presso l’Aula Teatro del Campus del Pionta andrà in scena “Mille e un lettore – Lettura collettiva delle mille e una notte” a cura di Simone Zacchini, in collaborazione con Università di Siena, Dipartimento di Scienze della formazione, scienze umane e della comunicazione interculturale – Campus del Pionta. Alle ore 18:00 sarà la volta della performance musicale con lo spettacolo “Navigare tra i suoni: musica, filosofia, parole”, con Giuseppe Patota, Simone Zacchini e il gruppo musicale Fil.O.

CORO POP GRATUITO
Insieme a Unicoop Firenze Sezione Soci Coop.fi Arezzo, nell’ambito di RiCreando l’Associazione Le 7 Note propone anche la seconda edizione del corso gratuito di coro pop, condotto da Silvia Vajente. Il corso promuove l’approccio alla vocalità corale e alla scoperta del canto anche per chi non si è mai avvicinato prima a questa disciplina.
Il corso verrà presentato con un open day lunedì 7 ottobre alle ore 17:00 presso il Centro Arezzo Coop.fi di viale Amendola. Le lezioni si terranno quindi a cadenza variabile fino al 16 dicembre 2019, il lunedì dalle ore 17:00 alle 19:30, sempre presso il Centro di Viale Amendola. I partecipanti saranno divisi in due gruppi: bambini (5-11 anni) e adulti (dai 12 ai 99 anni). Il repertorio si concentrerà sui grandi classici di pop, funky, rock e gospel.Il corso si concluderà con un’esibizione in concerto dei partecipanti, inserita nel concerto di Natale della stagione Musica Al San Donato Il canto corale crea un fluido di connessione tra le persone, un senso di appartenenza ad una comunità e voglia di condivisione. Cantare in coro promuove l’incontro tra anime affini, aumentando il senso di solidarietà e cooperazione per il raggiungimento di un obiettivo comune.

ATTIVITA’ PER LE RSA
In collaborazione con Cooperativa Koinè, RiCreando, data la sua caratteristica di prevedere attività per tutte le età, si rivolge anche agli anziani, autosufficienti e non. Grazie alla collaborazione con la Cooperativa Koinè, in settembre i giovani allievi della Scuola Le 7 Note animeranno l’RSA Pionta con concerti pomeridiani che coincideranno con le giornate dei Concerti del Parco, alle 15:30 di giovedì 12, 19 e 26 settembre.
Il 5 ottobre invece, in occasione della Festa dei Nonni, le esibizioni degli allievi della scuola raggiungeranno l’RSA Pescaiola. Sempre presso l’RSA Pescaiola, sabato 23 novembre verrà realizzato il laboratorio “Nel nostro giardino segreto – Io sono Chi”, a cura della cantattrice Alessia Arena. Il laboratorio è incentrato sulla narrazione di storie di uomini attraverso la voce degli animali di un giardino immaginario senza tempo. Proporrà agli ospiti percorsi di scrittura creativa, narrazioni-interviste e un evento conclusivo.

ATTIVITA’ PER L’INFANZIA E LA SCUOLA PRIMARIA
RiCreando porta gratuitamente la musica negli asili della Cooperativa Koinè, potenziando il successo dell’iniziativa già consolidata de Le 7 Note di musica negli asili del Comune di Arezzo. Imparare a suonare uno strumento fin da piccoli è una risorsa incredibile per tutti i bambini e per le loro famiglie. Il percorso migliora attraverso la Musica il benessere del bambino, le sue capacità di coordinazione, le abilità motorie, la capacità organizzativa, permette di imparare a stare con gli altri, incentiva la socialità, getta le basi per costruire il proprio bagaglio culturale.
Il progetto è condotto da Alessio Nocentini, docente abilitato all’insegnamento con Metodo Suzuki e Children’s Music Laboratory
Dal 24 al 26 settembre, inoltre, verrà proposto il Campus Musicasempre, un campus sull’orchestra sociale rivolto alla fascia d’età della scuola primaria, che permette anche a bambini che non hanno mai suonato prima di suonare insieme agli altri.
I partecipanti al Campus proveranno l’emozione di suonare con l’Orchestra Musicasempre, progetto che si basa sul modello di El Sistema, grazie a cui il fondatore Josè Antonio Abreu, attraverso la musica, ha offerto una prospettiva di crescita umana e culturale a centinaia di bambini provenienti dalle strade del Venezuela. L’orchestra è gratuita, compresi gli strumenti offerti in comodato d’uso. Grazie all’attività musicale d’insieme, al gioco e alla vivacità dell’approccio educativo, non è necessaria per i partecipanti alcuna conoscenza pregressa degli strumenti musicali.
Per provare gratuitamente gli strumenti musicali, i bambini di tutte le età potranno approfittare dei due open day della Scuola Le 7 Note, che ha sede dentro il Parco del Pionta: il 14 settembre alle ore 16:30 si terrà l’Open Day dei corsi Suzuki riservato ai bambini fino a 5 anni, il 21 settembre invece l’appuntamento è rivolto anche ai più grandi

LE GIORNATE DEL SAN DONATO
I percorsi di RiCreando coinvolgono infine anche l’Ospedale San Donato, dove da oltre dieci anni l’Associazione Le 7 Note porta avanti una stagione di musica in ospedale ad ingresso libero.
Le finalità del progetto sono molte: il principale obiettivo è quello di costruire percorsi riabilitativi e di contrasto alla solitudine, uno delle peggiori condizioni che spesso i soggetti interlocutori sono costretti a subire. La stagione prevede concerti di musica in ospedale aperti ai degenti e al pubblico esterno, in collaborazione con Azienda USL Toscana Sud Est, spesso associati alle “Pillole della Salute”, brevi momenti di informazione sanitaria a cura dei medici dell’ospedale.
Ai concerti partecipano coloro che si trovano in Ospedale per molti motivi: i ricoverati, i loro familiari durante le lunghe attese a cui si è costretti assistendo un parente in ospedale, il personale del presidio. Grazie a questa iniziativa, molte persone percepiscono l’Ospedale non più solo come luogo di cura ma anche luogo di cultura, dove tornano anche quando sono guariti. I concerti in cartellone sono cinque: si parte il 6 ottobre con i vincitori del Concorso Calcit, il 20 ottobre sarà la volta del Duo Nese (giovanissimo duo trombone e ottavino vincitore del Premio Crescendo 2018, accompagnati dal pianoforte), il 10 novembre suonerà il Duo Comancita (Giada Moretti saxofono, Antonio Saulo fisarmonica), il 24 novembre il talentuoso Quartetto Cherubini (quartetto di sax vincitore di numerosi concorsi) e il 15 dicembre sarà la volta del tradizionale Concerto di Natale in collaborazione con Fondazione Il Cuore Si Scioglie. Le “Pillole della salute” verranno proposte 20 ottobre e 24 novembre, mentre il 10 novembre l’Associazione Kairos proporrà delle pillole di musicoterapia.

RiCreando Oltre il Suono - Festival permanente del Parco del Pionta