Temporary Road: (una) vita di Franco Battiato (TV)


E’ l’unico artista che sia riuscito a coniugare sperimentazione e successo pop, spiritualità e classifica, meditazione e cinema d’avanguardia. Franco Battiato è anzitutto uno spirito libero e “Temporary Road: (una) vita di Franco Battiato” – diretto da Giuseppe Pollicelli e Mario Tani che Rai Cultura propone mercoledì 2 novembre alle 23.35 su Rai5 per il ciclo “Ghiaccio bollente” – è il primo progetto cinematografico a lui dedicato. Il film racconta Battiato da una posizione privilegiata: seguendolo sui palchi del tour di “Apriti Sesamo” così come negli hotel e nelle stanze esclusive della sua casa di Milo, alle pendici dell’Etna. Ne esce un ritratto completo e confidenziale, intervallato da preziose immagini di repertorio e da altrettanto suggestive riprese live, il tutto senza mai tradire lo spirito composto ed essenziale del musicista siciliano.
“Temporary Road” si propone di essere più di un documentario e nasce con il proposito di risultare un vero e proprio film, un lavoro completo che ripercorra le orme di una carriera considerabile, senza alcuna remora, come uno dei tasselli più significativi nel mosaico della musica contemporanea non soltanto italiana. “Temporary Road: (una) Vita di Franco Battiato” è prodotto da MAC Film e distribuito da Nexo Digital.