Tupac Shakur. Storia di un ribelle

Tupac Shakur muore assassinato a Las Vegas nel 1996, un crimine per cui tuttora nessuno è mai stato arrestato.
Rapper, attore, poeta e attivista, aveva appena venticinque anni, ma era già assurto allo status di superstar con quattro album all’attivo – due dei quali avevano debuttato al primo posto – e un quinto in uscita.
Anche il cinema si era accorto di lui: aveva recitato in una manciata di film al fianco di attori del calibro di Omar Epps, Tim Roth, Mickey Rourke e Jim Belushi.
Di gran lunga il rapper più famoso della storia dell’hip hop, ha venduto 75 milioni di dischi in tutto il mondo, otto dei quali postumi.
Dal 2017 è incluso nella Rock and Roll Hall of Fame.
Critico schietto delle questioni politiche e sociali che affliggevano (e affliggono) l’America, attraverso testi che raccontavano storie potenti di razzismo, brutalità della polizia, violenza e altre questioni sociali, Tupac era anche un enigma, un puzzle impossibile da risolvere.
Un amalgama confuso di arte profonda e realtà travagliata che il pubblico ha comunque abbracciato.
Un artista selvaggio, libero, autolesionista e sincero.
Un’icona culturale con contraddizioni sorprendenti, che ha narrato le meraviglie e i guai del nostro mondo.
Questa biografia ne ripercorre la breve, ma estremamente incisiva, esistenza.
Un racconto che parte dalle radici della sua famiglia, nella Carolina del Nord, segue le vicende della madre Afeni – ex militante del Black Panther Party, imprigionata e processata dall’FBI – e narra l’ascesa di Tupac dalla povertà più estrema ad artista di successo e portavoce della sua generazione.

Acquista su Amazon:
“Tupac. Storia di un ribelle”
di Andrea Di Quarto (Autore)
Editore : Tsunami (3 dicembre 2020)
Lingua: : Italiano
Copertina flessibile : 320 pagine
ISBN-10 : 8894859428
ISBN-13 : 978-8894859423
Peso articolo : 450 g
Dimensioni : 17 x 2.7 x 23.3 cm

Tupac. Storia di un ribelle
Wolfgang's
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content